Il metallo duro è un composito formato da particelle di carburo di tungsteno (WC) inglobate tra loro tramite un legante che solitamente è il cobalto (Co).
La produzione del metallo duro viene eseguita tramite processi di metallurgia delle polveri. Si inizia con la miscelazione accurata delle polveri di WC e Co con l’aggiunta di un componente lubrificante (solitamente paraffina) per favorire l’uniformità di pressatura o estrusione. Per permettere una lavorazione dei componenti estrusi o pressati questi vengono sottoposti ad un processo di presinterizzazione che ne determina una consistenza simile a quella del gesso utilizzato per scrivere sulla lavagna. Tramite la sinterizzazione finale viene eseguita la trasformazione nel prodotto desiderato.
Per soddisfare le esigenze nella lavorazione ad esportazione truciolo è importante scegliere un metallo duro appropriato. Questo si ottiene valutando la tipologia di metallo duro in base alla sua granulometria (grandezza delle singole particelle di tungsteno) e percentuale di legante (Co). La ditta TUSA acquista i suoi semilavorati (sia barrette o altro) da fornitori certificati e riconosciuti a livello internazionale per la loro qualità.

Per poter costruire un utensile di qualità bisogna necessariamente partire da un materiale di qualità!